L’obliteratrice si rompe, lasciano comunque i soldi

Articolo del 27 novembre 2014

Fonte: Cronacabianca.it

Un atto di profonda cilviltà, quello accaduto in questi giorni in Canada; la macchina dei biglietti era rotta e come se fosse la cosa più normale i viaggiatori, prima di entrare lasciano l’equivalente in denaro del biglietto sulla macchina obliteratrice; la notizia, che ormai sta facendo il giro del web, è stata mandata da un italiano, napoletano, che vive da 20 anni in Canada, alla redazione de il Mattino ecco ciò che ha scritto:
“Gentile redazione del Mattino,
sono napoletano e vivo in Canada da circa 20 anni. L’onestà degli ormai miei compatrioti canadesi non cessa di sorprendermi. In una stazione della metropolitana di Toronto i passeggeri entranti si son trovati di fronte ad una macchinetta guasta, e senza controllori.
Questo è stato il risultato: spontaneamente i cittadini, me compreso, hanno pagato il biglietto lasciando i soldi incustoditi sull’obliteratrice per poi entrare e prendere il treno. Il tutto senza che nessuno si sorprendesse dell’atto di profonda civiltà e nessuno ha toccato un centesimo.
Se una cosa del genere non l’avessi vista con i miei occhi, non ci avrei mai creduto”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

twenty − four =